SAB 23 Novembre – TEATRO

SABATO 23 NOVEMBRE ALLE ORE 18,00

C’ERA UNA VOLTA UN LADROTeatro

Storia vera di Jacob, onesto scassinatore di e con Daniel Delministro

«Dunque, dunque… Vediamo un po’… Com’è che iniziano di solito le storie? Ah, sì, ma certo: “C’era una volta”. C’era una volta… C’era una volta… un re! No, no, no! Un re non c’era! Anzi, in questa storia non ci sono né re, né capi. E già, perché questa volta… C’era una volta…

Un ladro!

Ma un ladro speciale! Mooolto speciale! Un ladro onesto e giusto. Uno di quelli che  rendono a chi ha troppo per dare a chi non ha niente. Un ladro, un po’ come Robin Hood, uno che ruba ai ricchi per dare ai poveri. Un ladro che ruba perché ha un sogno. Sì, sì, proprio così: ruba per un sogno…»

Daniel Delministro

Dal 2008 Daniel Delministro è membro del Gruppo Teatrale L’ATTRITO di Imperia (nel 2013 divenuto Organizzazione di Volontariato), contesto che l’ ha inaspettatamente avvicinato all’espressività teatrale e gli ha consentito e consente di sperimentarsi in veste di attore e di autore.Formatore ed educatore popolare, in ambito teatrale è autore e interprete del monologo “MIGRARE. Parole e immagini per un racconto teatrale del viaggio dei migranti dall’Africa all’Europa” (2009),rappresentato ad oggi più di 30 volte in teatri, piazze e scuole, traItalia e Francia. Nel 2010 ha collaborato all’adattamento teatrale del testo “NIENTE DI ECCEZIONALE” (2010) di Francesco Scopelliti e, insieme a quest’ultimo ed Erika Baruffaldi, l’ha poi rappresentato con il medesimo titolo.Ha scritto e interpretato anche “¡GRACIAS, AMERICA CENTRAL!” (2011),spettacolo-laboratorio per bambine/i sulla diversità come ricchezza, e”DIFENDIAMO L’ACQUA!” (2011), piccola piece muta sulla lotta per l’Acqua Bene Comune. Sempre nel 2011 ha coordinato e preso parte all’itinerario teatrale “IL SENTIERO DEI VESTITI. Sui passi dei migranti di ieri e di oggi”,messo in scena lungo il percorso che da Grimaldi (Ventimiglia – IM)porta al cosiddetto “Passo della morte”, frontiera con la Francia;l’iniziativa è stata replicata a grande richiesta anche l’anno successivo ed è stata presentata a un convegno internazionale di studi sulle migrazioni transalpine.Nel 2012 ha scritto con Renato Donati “L’ALBERO DELLE FRAGOLE”, un monologo a due voci su infanzia e guerra, da entrambi poi interpretato in molte occasioni in varie regioni d’Italia.Con il Gruppo Teatrale L’ATTRITO ha partecipato all’ideazione e realizzazione degli spettacoli collettivi “L’OSPEDAZZO NUOVICO” (2009- 11 repliche), “FIGLI DELLE SCORIE” (2011) e “RECINTI” (2012).Dal 2008 ha inoltre preso parte a numerose performance estemporanee e flashmob su varie tematiche e in diversi contesti. Attualmente, oltre a continuare a rappresentare il proprio repertorio e ad operare con il Gruppo Teatrale L’ATTRITO, è impegnato nella preparazione di un nuovo spettacolo per bambine/i “C’ERA UNA VOLTA UN LADRO. Storia vera di Jacob, onesto scassinatore”) e di un ulteriore racconto teatrale originale che presto dovrebbe debuttare.