Giovedì 30 Apericena + Concerti al Guernica

Alla vigilia della ricorrenza internazionale più importante vogliamo onorare chi 68 anni fa è stato ucciso perché chiedeva “pane e terre”.
Lo faremo ascoltando, cantando, ballando e divertendoci. Esercitando tutte quelle azioni che terrorizzano la Mafia perché ognuno di noi le esprime liberamente, senza controllo.

Una (r)esistenza creativa e festaiola alla subdola e silenziosa cultura mafiosa.

Quindi snobbate i soliti programmi per un Venerdì provincialotto visto e rivisto. Passate a dare un’occhiata ad una vera serata in stile universitario!
Scuse valide per non esserci: esser diventati Spider Man, credere nelle scie chimiche, aver scoperto quel tesoro nascosto di cui blaterava il prozio matto, essere il prozio matto.

PROGRAMMA DELLA SERATA:

19.30 – le porte del buon Guernica apriranno per accoglierci con una gustosa apericena a prezzi ultra popolari;

Alle 20.30 attaccherà a suonare la nostra prima proposta, il quartetto dei “Bois Amìs” contro l’imperante conformismo degli inglesismi e romanismi a caso e che perciò non ci propinerà il solito, insipido, “revival gajardo” bensì una sana cura a base di cantautorato genuinamente italiano;

20.45 – dopo che l’atmosfera sarà stata riscaldata a dovere sarà il turno di Tommaso Motteran, lanciatissimo nelle sue specialità musicali: la critica irriverente e la satira demenziale che, in qualche modo, riguardano tutti noi!

Dalle 21.30 si parte con i “Black Dog”: direttamente dal titolo di una delle più famose canzoni dei Led Zeppelin questa band indigena ci farà gustare un po’ di rock autoctono e verace;

23.00 – al via con una bella “Music Session” in pieno stile “random”: dall’electro swing al trash anni ’90, dal reggae al rock old school, dall’hip-hop agli artisti di nicchia indipendenti che se non gli ascolti sei troppo mainstream!

Il tutto sarà condito con letture d’assalto che ci faranno sentire parecchio alternativi e molto acculturati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *